Attualmente non sono aperti bandi per la presentazione di proposte di progetto.
Lokalen Aktionsgruppe Eisacktaler Dolomiten

LEADER Eisacktaler Dolomiten – Si costituisce il nuovo Gruppo di Azione Locale (GAL) e approva la nuova Strategia di Sviluppo Locale

Vallo Isarco/Bressanone - Nella riunione del 15 giugno 2023, il Gruppo di Azione Locale (GAL) Eisacktaler Dolomiten si è ricostituito per il prossimo periodo di finanziamento 2023-2027 e ha approvato la nuova Strategia di Sviluppo Locale nell'ambito di LEADER. I finanziamenti si concentrano sulla riqualificazione e la rivitalizzazione dei centri abitati e dei villaggi, nonché sulla mobilità e sull'attività economica congiunta nelle aree rurali.

I membri del Gruppo di Azione Locale Eisacktaler Dolomiten 2023-2027 alla riunione del 15 giugno 2023 (Foto: © GRW Wipptal/Eisacktal 2023 - Joachim Hofmann)

Il nuovo Gruppo di Azione Locale (GAL) Eisacktaler Dolomiten è composto da 30 membri provenienti dai comuni interessati di Rodengo, Luson, Bressanone con le sue frazioni della Plose, Funes, Chiusa con la frazione di Gudon, Laion e come nuovo membro Rio di Pusteria con la frazione Spinga. Si candidano insieme, come territorio con circa 11.300 abitanti, al nuovo periodo di finanziamento LEADER per lo sviluppo delle aree rurali. I membri del GAL provengono da aree diverse e rappresentano quindi sia il settore pubblico, sotto forma di comuni, comunità comprensoriale e ispettorato forestale, sia il settore privato, che spazia dal turismo, all'agricoltura e al commercio, fino alla cultura, agli affari sociali, ai giovani e alla sostenibilità, per citare solo alcuni dei temi e settori interessanti. Il nuovo comitato si propone di rappresentare al meglio i vari interessi del territorio nel programma.
Altrettanto diversificate sono le opportunità di finanziamento che il Gruppo di Azione Locale propone per il nuovo periodo di finanziamento nell'ambito della sua Strategia di Sviluppo Locale. Si va dagli investimenti in infrastrutture e servizi di base nei comuni alle strutture per il tempo libero e ai finanziamenti per l'artigianato, il commercio e i servizi nelle aree rurali, alla creazione di start-up rurali e a un'ampia gamma di opportunità di cooperazione all'interno e tra i vari settori economici delle aree rurali. A tal fine, la strategia di sviluppo prevede un volume di progetti fino a 3,5 milioni di euro per il periodo dal 2023 al 2027, da sostenere con un contributo LEADER pari a 3 milioni di euro.
"Per quanto riguarda le opportunità di finanziamento, è importante precisare che la strategia di sviluppo locale recentemente approvata dal GAL è la nostra proposta per la candidatura come territorio LEADER. Questa sarà ora presentata e poi esaminata e valutata dalle autorità competenti a Bolzano. È prevedibile che nei prossimi mesi vengano apportate alcune modifiche, sia in termini di contenuti che di risorse finanziarie", sottolinea Susanne Rieder, vicepresidente del GAL Eisacktaler Dolomiten. Il gruppo prevede che il budget per il nuovo periodo di finanziamento sarà leggermente ridotto, poiché si prevede che tutte i sei territori LEADER della provincia presentino nuovamente domanda per il nuovo periodo di finanziamento.
Soddisfatto anche Werner Kusstatscher, vicepresidente della GRW Wipptal/Eisacktal, che assume nuovamente il ruolo di capofila per il GAL Eisacktaler Dolomiten e gli conferisce la necessaria forma giuridica. "Grazie all'instancabile lavoro dei nostri competenti collaboratori e al prezioso contributo di molti attori delle comunità rurali, siamo riusciti ancora una volta a mettere a punto una buona strategia per il territorio LEADER. Ci auguriamo che i numerosi sforzi profusi diano i loro frutti e che il territorio delle Eisacktaler Dolomiten venga confermato per il LEADER", afferma Werner Kusstatscher. Nel corso dell'estate, le strategie di sviluppo presentate dai territori saranno esaminate e valutate dalle autorità provinciali competenti. Il Gruppo di Azione Locale prevede che la selezione finale e l'approvazione delle strategie di sviluppo locale per il periodo di finanziamento 2023-2027 avvenga nell'autunno del 2023. Se tutto va secondo i piani, i primi progetti potranno essere presentati già all'inizio del 2024.

Ci trovate anche su Facebook e Instagram

 

 

Hier investiert Europa in die ländlichen Gebiete
ELER FEASR
Provinz Bozen
Leader
GRW

L’Europa investe nelle zone rurali